La distorsione di caviglia è un quadro clinico che si presenta quotidianamente al pronto soccorso

La maggior parte dei pazienti con questo trauma viene sottoposto a radiografia con l’obiettivo di identificare una possibile frattura.

Tuttavia l’eventualità di una frattura di caviglia (in particolare dei malleoli) o del mediopiede si verifica in meno del 15% dei casi [1].

 

Per ridurre il numero di radiografie non necessarie sono state elaborate delle regole di predizione clinica; le Ottawa Ankle Rules (OAR). Tali indicazioni permettono al professionista sanitario di decidere con una sensibilità del 97.6% e una specificità del 31.5% la necessità di svolgere una radiografia [2].

 

Leggi bene queste regole, ti possono dare delle informazioni utili sulla necessità di andare al Pronto Soccorso oppure se puoi stare tranquillo. Se hai un dubbio, però, rivolgiti a uno specialista!!

Ottawa Ankle Rules

Risulta necessaria una radiografia di caviglia se c’è dolore nella ZONA MALLEOLARE e:

  • dolore nel punto A
  • dolore nel punto B
  • incapacità di caricare il peso del corpo immediatamente dopo il trauma o in pronto soccorso

 

Risulta necessaria una radiografia del piede se c’è dolore nella ZONA AVAMPIEDE e:

  • dolore nel punto C
  • dolore nel punto D
  • incapacità di caricare il peso del corpo immediatamente dopo il trauma o in pronto soccorso

 

 

 

 

 

 

Cosa Fare FIN DA SUBITO quando hai subito una distorsione di caviglia?

 

Si DEVE iniziare fin da subito col protocollo PEACE & LOVE

 

Protect (diminuisci il carico e il movimento per qualche giorno)

Elevate (tieni spesso la gamba sollevata, con la punta del piede che superi l’altezza del cuore)

Avoid anti-inflammatory modalities (l’infiammazione è fondamentale per la guarigione dei tessuti danneggiati. Il ghiaccio può essere utile per gestire la fase Sub Acuta per la sua attività analgesica, in combinazione agli esercizi (Kaminski, 2013)[3]. Più discusso l’utilizzo nella fase acuta.

Compress (una pressione meccanica esterna data da un bendaggio o un taping aiuta a ridurre il gonfiore)

Educate (in una prima fase un approccio di tipo ATTIVO con movimenti frequenti fuori dal dolore velocizza la guarigione)

 

&

 

Load (carica gradualmente sulla caviglia senza spingere troppo sul dolore, il tuo corpo ti guiderà)

Optimism (continua a rimanere propositivo e ottimista sulla tua guarigione, non ti abbattere!)

Vascularisation (scegli attività cardiovascolari senza dolore – Cyclette senza carico – per migliorare la circolazione sanguigna e la riparazione dei tessuti)

Exercise (recupera la mobilità, forza e propriocezione adottando un approccio positivo alla riabilitazione) [4]

 

Questo protocollo è molto utile per migliorare fin da subito, incanalando i normali processi di riparazione del nostro corpo (gonfiore, riparazione dei tessuti, infiammazione) per avere risultati precoci e più efficaci.

Dopo queste indicazioni, come si può impostare il percorso riabilitativo?

 

Le Evidenze ci consigliano di gestire queste modalità di intervento:

  • Educazione
  • Terapia Manuale [5]
  • Manipolazioni e mobilizzazioni Caviglia/piede (per ridurre la sintomatologia e migliorare la mobilità)
  • ESERCIZIO TERAPEUTICO (per riabilitare l’arto inferiore e PREVENIRE future distorsioni) [6]

 

Spesso questi traumi vengono sottovalutati e non ricevono l’attenzione adeguata.

Il risultato? Le distorsioni tendono ad avere recidive, andando a impattare sempre di più sulla qualità della vita e dello sport.

 

Rivolgiti ad un fisioterapista specializzato FIN DA SUBITO, sarà in grado di impostare degli obiettivi e ad aiutarti a raggiungerli!!

 

Alessandro Beppato, FT, OMPT, Co-titolare dello studio FISIO ISOLA

 


  •  Brand DA, Frazier WH, Kohlhepp WC, Shea KM, Hoefer AM, Ecker MD, et al. A protocol for selecting patients with injured extremities who need x-rays. N Engl J Med 1982;306:333-9
  •  Alberta Medical Association. Toward optimized practice. Guidelines for the radiography of the ankle and foot (Ottawa Ankle Rules). Edmonton: Clinical Practice Guidelines Manager; 2007 
  •  Gribble PA, Delahunt E, Bleakley C, et al. Selection criteria for patients with chronic ankle instability in controlled research: a position statement of the International Ankle Consortium. J Orthop Sports Phys Ther. 2013;43(8):585-591. 
  •  Dubois B, Esculier J. Soft-tissue injuries simply need PEACE and LOVE. British Journal of Sports Medicine 2020;54:72-73.
  •  Loudon JK, Reiman MP, Sylvain J. The efficacy of manual joint mobilisation/manipulation in treatment of lateral ankle sprains: a systematic review. Br J Sports Med. 2014 Mar.
  •  Martin RL, Davenport TE, Paulseth S, Wukich DK, Godges JJ; Orthopaedic Section American Physical Therapy Association. Ankle stability and movement coordination impairments: ankle ligament sprains. J Orthop Sports Phys Ther. 2013;43(9):A1–A40